Editoriale

Editoriale

Nessun governo e nessun analista aveva lontanamente previsto gli eventi che, negli ultimi mesi, anno sconvolto il Nord Africa e aree significative del Medio Oriente. Le proteste iniziate in Tunisia nel dicembre scorso si sono rapidamente trasformate in un’onda capace di travolgere governi e assetti politici che in molti consideravano immutabili. Forse trascurando i fermenti del mondo giovanile, l’attrattiva dell’Occidente e gli effetti delle moderne tecnologie applicate alla comunicazione. Cercare di comprendere le ragioni di questo improvviso sommovimento del mondo arabo è fondamentale per capire ciò che sta accadendo e quali saranno gli effetti che interesseranno l’Europa e l’Occidente.

Presente nella rivista N: 
1/2011 - Anno XXIII - Gennaio/Marzo
Autore: 
Antonio Iodice

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail