Sullo scaffale

Sullo scaffale

La pubblicazione del Forestieri ci presenta un esame ampio e approfondito del Personalismo e dello Spiritualismo attraverso le principali tematiche di Rosmini, Mounier, Maritain e Ricoeur. L’autore non si limita a una semplice rievocazione, ma evidenzia temi, principi e valori tali da ridare entusiasmo di vita e fiducia all’uomo contemporaneo, in perdurante crisi esistenziale nel primo decennio del Terzo millennio. La mondializzazione dell’economia e le scosse telluriche provocate dalle speculazioni finanziarie delle banche statunitensi, nel biennio 2007/08, hanno traumatizzato l’opinione pubblica occidentale, acuendo la crisi dell’uomo della civiltà tecnologica. Lo sviluppo scientifico, di fine Ottocento/Novecento, non ha dato alla società il benessere e la felicità promessi. Eppure lo Scientismo aveva illuso tutti, proclamando l’assoluta superiorità delle leggi scientifiche, che avrebbero dovuto assicurare la felicità a tutta l’umanità. Invece il solco tra il Nord e Sud del mondo è sempre più profondo; nell’Occidente postindustriale il welfare state è in crisi, si manifestano nuove povertà che colpiscono anche i lavoratori occupati; i diritti all’istruzione e alla salute non sono più garantiti. L’uomo si ritrova stritolato all’interno d’un ingranaggio meccanicistico ed efficientistico che lo fa dubitare delle sue stesse capacità di autodeterminazione.

Presente nella rivista N: 
4/2008 - Anno XX - Ottobre/Dicembre

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail