Home

In evidenza

L'Istituto di Studi Politici "S. Pio V", lo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano e l'Università Luiss Guido Carli, organizzano a Roma nel mese di Dicembre 2014 un convegno internazionale di studi sul tema: "L'Italia neutrale. 1914-1915".
Lo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, l'Istituto di Studi Politici "S. Pio V" e l'Università Luiss Guido Carli organizzano a Roma nel mese di dicembre 2014 un convegno internazionale di studi sul tema: "L'Italia neutrale 1914-1915". Il convegno sarà suddiviso in tre panels: politico, militare e di relazioni internazionali.
In occasione della discussione sul volume: La legalità ambigua
Giovedì 10 aprile p.v. alle ore 10 presso l'aula Pessina del Dipartimento di Giurisprudenza, Corso Umberto, I, a Napoli, si terrà la presentazione dell'Osservatorio sulla Legalità. Dopo i saluti del Magnifico Rettore dell'Università Federico II, Prof. Massimo Marelli, del Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Prof.

Ricerca

A partire dal 2001 la stabilizzazione dell’Afghanistan resta uno dei principali obiettivi della comunità internazionale e innanzitutto degli Stati Uniti. Stabilizzare il Paese è però complesso data la molteplicità di interessi che entrano in gioco nell’intera area. Il ruolo del vicino Pakistan è dunque fondamentale per cercare di riportare la pace nell’area e per dare una prospettiva stabile all’Afghanistan e all’intera regione.

Pubblicazioni

Le vicende degli Stati della sponda sud del Mediterraneo, a due anni dall’esplosione della “Primavera araba”, costituiscono una delle principali sfide che la comunità internazionale e, in particolar modo, l’Europa dovranno affrontare e risolvere nei prossimi anni. L’instabilità politica ed economica ancora perdurante, il problema dei sempre più consistenti flussi migratori, il conflitto in atto orami da tempo in Siria e la crescente destabilizzazione di tutta l’area rendono il bacino del Mediterraneo uno dei teatri più caldi dello scenario internazionale dei prossimi anni. Per tale motivo il volume si propone, attraverso delle riflessioni puntuali sugli argomenti più scottanti e tramite delle agili, ma complete schede Paese, di essere uno utile strumento per comprendere il passato storico e la recente evoluzione dei Paesi del Mediterraneo afro-asiatico. La prefazione di Antonio Iodice, presidente dell’Istituto di Studi Politici San Pio V, e l’introduzione di Andrea Margelletti, presidente del Centro Studi Internazionali, contribuiscono ad arricchire il volume.

Bandi

Il Premio, del valore di € 3.500,00, è destinato alla premiazione di una Tesi di Dottorato avente per oggetto studi finalizzati ad approfondire il tema dei "La libertà religiosa". Lo studio sarà oggetto di pubblicazione da parte dell’Istituto nella propria collana di studi. La partecipazione al concorso è riservata a giovani studiosi che abbiano conseguito il titolo di Dottore di ricerca alla data del 31 dicembre 2013 e che non abbiano superato i trentacinque anni di età. Le candidature debbono pervenire entro il termine del 20 maggio 2014 al seguente indirizzo: Istituto di Studi Politici “S. Pio V” Piazza Navona, 93 00186 Roma. Commissione giudicante - Prof. Giuseppe Tesauro (Presidente) Giudice Corte Costituzionale - Prof. Pino Acocella (Componente) Professore Ordinario Università Federico II di Napoli - Prof. Paolo De Nardis (Componente) Professore Ordinario Università “La Sapienza” - Prof. Sebastiano Maffettone (Componente) Preside Facoltà Scienze Politiche LUISS - Prof. Nicola Occhiocupo (Componente) già Magnifico Rettore Università PARMA - Prof. Ortensio Zecchino (Componente) già Ministro Università e Ricerca.
Scadenza: 
Mar, 20/05/2014

Articoli

Il progresso dell’umanità e la qualità della vita degli individui sono sempre stati legati a filo doppio allo sviluppo delle scienze e delle tecniche. Queste ultime, a loro volta, sono influenzate dall’evoluzione politica, culturale ed economica di una determinata epoca...

Rivista di Studi Politici

Il focus dell’ultimo numero Rivista è stato dedicato all’impegno profuso dal nostro Paese nelle missioni militari o di peacekeeping nei numerosi teatri di guerra internazionali. Mentre Alessandro Gionfrida si è occupato delle missioni italiane all’estero, dall’inizio della Guerra fredda fino alla fine del bipolarismo, Pierluigi Franco ha ben illustrato l’evoluzione delle missioni di peacekeeping italiane, sia in termini di adeguamento ai cambiamenti strutturali nell’esercito, sia in conseguenza della progressiva importanza attribuita ad aspetti in apparenza “non militari”, come le attività di intelligence e le strategie di comunicazione. Nella rubrica Europa Beniamino Di Martino affronta il tema dei diritti dell’uomo in relazione alla Dottrina Sociale della Chiesa. Quello che l’Autore propone è un approccio critico rispetto alla letteratura dei diritti umani, indicando in quest’argomento la cartina di tornasole di un cambiamento da non sottovalutare: storicamente ancorati al diritto naturale, i diritti umani perdono progressivamente l’aderenza al giusnaturalismo e si legano, invece, al positivismo giuridico, prendendo atto del mutato contesto politico e sociale. Paolo De Nardis, nello spazio Mediterranei, alla luce dei continui sommovimenti in Africa ci propone una ricognizione sui modelli di democrazia presenti in quel continente, oggi sempre più il baricentro di interessi economici e di mire espansionistiche da parte delle potenze mondiali. Nella rubrica Incontro di civiltà Alessandra Mulas ci porta in Asia e ci propone, attraverso una vera e propria indagine in loco riguardante la missione delle Forze Armate italiane ISAF (International Security Assistance Force), un’attenta lettura delle criticità e contraddizioni che caratterizzano l’ultima fase storica del Paese afghano. Infine Alessandro Grange, nella rubrica Società, con una prosa accattivante e insieme documentata, accompagna il lettore attraverso una serie di interrogativi che riconducono alla tesi di Karl Popper sulla “falsicabilità” come criterio di demarcazione tra scienza e nonscienza.

Notizie

Siamo lieti di comunicare che il volume "Toponomastica di Roma antica: archeologia, storia e tradizione tra le strade dell'Urbe" di Enrico Giovannini, curato dal Dott.

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail