Determinanti e conseguenze socio-economiche della mobilità territoriale delle popolazioni in ambito intermediterraneo: il caso italiano

imagessky3aade.jpg

L’Istituto, il Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo Napoli, promuovono, per venerdì 23 gennaio, un seminario di studi sul tema: “Determinanti e conseguenze socio-economiche della mobilità territoriale delle popolazioni in ambito intermediterraneo: il caso italiano”. L’incontro avverrà a Napoli, presso la Sala “Luigi De Rosa” (VII piano), Via Guglielmo Sanfelice, 8, dell’Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo. L’inizio dei lavori è prevista alle ore 9,00. A presiedere i lavori ANTONIO IODICE, Presidente dell’Istituto di Studi Politici S. Pio V. Ad aprire PAOLO MALANIMA, dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro, che illustrerà il tema e gli obiettivi del seminario. A seguire su: Cooperazione, formazione e distribuzione del reddito in ambito mediterraneo interverrà GABRIELE ORCALLI dell’Università di Padova. Successivamente su: Benessere e disagio economico in Italia: uno studio sugli “stili di vita” delle famiglie con stranieri relazionerà STEFANIA GIRONE, dell’Università di Bari, e SARA GRUBANOV BOSKOVIC, dell’Hebrew University of Jerusalem. La posizione geo-economica dell’Italia e la geografia dei flussi mercantili nel Mediterraneo sarà affrontata da ROCCO GIORDANO dell’Università di Salerno mentre Il posizionamento dell’Italia nell’economia del Bacino mediterraneo da LUCA FORTE dell’Osservatorio Permanente sull’Economia del Mediterraneo. Immigrazione e politiche di sviluppo. Potenzialità e rischi nel rapporto tra demografia ed economia in un sistema dualistico saranno oggetto della relazione di ADRIANO GIANNOLA dell’Università di Napoli Federico II. Al termine del dibattito le conclusioni saranno tenute da LUIGI DI COMITE, dell’Università di Bari e PAOLA AVALLONE, Direttore ISSM-CNR, Napoli. Alle ore 15,00 riprenderanno i lavori. A presiedere MARISA A. VALLERI dell’Università di Bari. A cui seguirà MARIA ROSARIA CARLI dell’ISSM-CNR che si soffermerà su: L’imprenditoria “straniera” in Italia mentre L’impatto della crisi economica sulla presenza straniera in Italia sarà trattato da IMMACOLATA CARUSO dell’ISSM-CNR. Integrazione e identità: la presenza straniera nel sistema scolastico italiano, sarà sviluppato da STEFANIA GIRONE dell’Università di Bari e SARA GRUBANOV BOSKOVIC, dell’Hebrew University of Jerusalem. Il ruolo delle rimesse sul tasso di crescita e i regimi di cambio: i casi del Marocco e dell’Albania da OLGA MARZOVILLA, dell’Università degli Studi Internazionali di Roma UNINT. Effetti e conseguenze delle politiche di austerità dell’Unione Europea sui flussi migratori in Italia da GUGLIELMO FORGES DAVANZATI, dell’Università del Salento, Lecce.
Al termine del dibattito le conclusioni saranno svolte da STEFANIA GIRONE dell’Università di Bari e da EUGENIA FERRAGINA dell’ISSM-CNR. La conclusione dei lavori sarà fatta da GIUSEPPE ACOCELLA dell’Università di Napoli Federico II e da LUIGI DI COMITE dell’Università di Bari.

Related posts