un costruttore di pace.

moro.jpg

Il Mediterraneo e la Palestina nella politica estera di Aldo Moro

Aldo Moro è stato tra i primi statisti dell’Occidente a rendersi conto del peso decisivo della stabilizzazione del Medio Oriente per la pace mondiale. Questo saggio, opera di Gennaro Salzano, pubblicato da Guida editori, sarà presentato il 13 gennaio p.v. a Napoli, presso la Cappella FUCI, illustra la sua azione diplomatica nei confronti dei Paesi arabi negli anni in cui è stato Ministro degli Esteri, dal 1969 al 1974. Una serie di viaggi e di contatti costanti finalizzati sia a dare all’Italia un ruolo centrale nella stabilizzazione del Mediterraneo sia a costruire le condizioni per la pace in Medio Oriente. Condizioni che sarebbero state possibili solo con la risoluzione del conflitto tra Israele e i Palestinesi. Moro, per primo, si rese conto che per garantire la sicurezza dell’Europa era indispensabile un accordo con gli arabi. Una intuizione che, alla luce dei fatti di oggi, appare quasi una profezia. A discuterne alla presenza dell’Autore, Giuseppe Acocella, Ordinario di Filosofia del Diritto dell’Università Federico II di Napoli, Pasquale Ferrara, Ambasciatore italiano in Algeria e il Presidente dell’Istituto Antonio Iodice. Modera i lavori Stefania Arcopinto. L’iniziativa è stata patrocinata dall’Arcidiocesi di Napoli – Vicariato per la Cultura.

aldo_moro_e_la_politica_estera

Related posts