I nuovi equilibri dello scenario politico greco

Intervista a Francesco Anghelone per “Atlante” di Treccani
a cura di Vincenzo Piglionica 10/07/2019

Una vittoria netta, in linea con le previsioni della vigilia che vedevano Nea Dimokratia ampiamente in vantaggio sulle altre forze politiche. Dopo quattro anni di opposizione al governo del primo ministro Alexis Tsipras – impegnato durante il suo mandato nel difficile salvataggio di un Paese prossimo al fallimento – il centrodestra torna dunque alla guida della Grecia, forte del consenso del 39,8% degli elettori che si sono recati alle urne. Grazie ai 158 seggi conquistati sui 300 del Parlamento ellenico, Nea Dimokratia potrà inoltre dare vita a un esecutivo monocolore, evitando così le complicate alchimie di coalizioni spurie spesso traballanti, come nel caso dell’ultimo esecutivo nato dall’alleanza tra la sinistra di SYRIZA e i nazionalisti di ANEL. Per comprendere i risultati del voto e le ragioni che hanno portato a tali esiti, tracciare un bilancio del governo Tsipras e analizzare le sfide che attendono il nuovo esecutivo targato Nea Dimokratia e presieduto da Kyriakos Mitsotakis, Atlante ha intervistato Francesco Anghelone, coordinatore dell’Osservatorio sul Mediterraneo (OSMED) dell’Istituto di Studi Politici S. Pio V […].

Vai all’intervista

Related posts