Home

In evidenza

Dodicesima edizione del Rapporto
La presentazione della ricerca, curata da IDOS e sostenuta dall’Istituto, contiene dati e informazioni utili che riguardano il fenomeno delle migrazioni del Comune e Città Metropolitana di Roma, Province laziali, Regione Lazio con approfondimenti sugli aspetti statistici, economici, socio-culturali, religiosi.

Ricerca

Il lavoro si presenta come uno sguardo complessivo sul riordinamento degli apparati amministrativi, funzionali a colmare lo iato tra progetti e realizzazione. Gli autori dei saggi passano in rassegna le più importanti proposte di riforma dell'amministrazione italiana, dall'Unità d'Italia a oggi.

Pubblicazioni

Con Credenti, non credenti: storia di un confronto politico non si è inteso ripercorrere puntualmente un percorso storico ma, più semplicemente, grazie all’impegno di valenti ricercatori ai quali va il ringraziamento dell’Istituto di Studi Politici S. Pio V, ricostruire alcuni passaggi ritenuti fondamentali nel dialogo talvolta fattosi scontro, tra credenti e non credenti nel nostro Paese.

Bandi

Scade il 15 giugno p.v. il termine di presentazione delle domande di partecipazione al Premio Nazionale "Maria Rita Saulle" per tesi di dottorato sul tema “Diritti umani – Il diritto alla salute nei sistemi giuridici e sociali”. Il Premio, del valore di € 3.500,00, è destinato alla premiazione di una Tesi di Dottorato avente per oggetto studi finalizzati ad approfondire il tema indicato. Lo studio sarà oggetto di pubblicazione da parte dell’Istituto nella propria collana di studi. La partecipazione al concorso è riservata a giovani studiosi che abbiano conseguito il titolo di Dottore di ricerca fino all’anno accademico 2015-16 ed entro la data di scadenza delle domande di partecipazione, e che non abbiano superato i trentacinque anni di età. Le candidature debbono pervenire al seguente indirizzo: Istituto di Studi Politici “S. Pio V” Piazza Navona, 93 00186 Roma. Commissione giudicante - Prof. Giuseppe Tesauro (Presidente) Presidente Emerito della Corte Costituzionale - Prof. Pino Acocella (Componente) Componente del Consiglio Direttivo dell’Istituto e Professore Ordinario all’Università Federico II di Napoli - Prof. Paolo De Nardis (Componente) Professore Ordinario all’Università “La Sapienza” - Prof. Nicola Occhiocupo (Componente) già Magnifico Rettore Università Parma - Prof. Ortensio Zecchino (Componente) già Ministro Università e Ricerca
Scadenza: 
Giov, 15/06/2017

Articoli

Nel 2011 la Spagna ha visto una mobilitazione, quasi senza precedenti, che ha avuto come protagonista le diverse piattaforme di cittadini che hanno animato gli Indignados e il fenomeno del movimento 15M. La mobilitazione ha comportato una serie di manifestazioni, assemblee e proteste di natura...

Rivista di Studi Politici

L’argomento trattato nel Focus del numero 4-2016 della Rivista di Studi Politici conosce ai giorni nostri una rinnovata attenzione scientifica, a fronte di decenni di colpevole sottovalutazione: la condizione giovanile è oggi considerata un indicatore del grado di sviluppo della società e del livello di consapevolezza dei suoi membri, oltre che una seria ipoteca sulla traiettoria futura delle relazioni sociali al suo interno. Nel giovane non c’è solo il cittadino di domani, ma c’è anche l’individuo di oggi, un soggetto “debole” che necessita di supporto dalla propria famiglia e dallo Stato. Studiare la condizione giovanile, di conseguenza, significa da un lato approfondire tangenzialmente una riflessione sulle nuove e sulle vecchie tipologie familiari, sulla dimensione affettiva e sulle relazioni all’interno dei gruppi primari, dall’altro valutare concretamente le conseguenze della riduzione del welfare, del taglio dei servizi – scuola, sanità, cultura – dell’indebolimento delle basi valoriali su cui si basa una società, in una sorta di semplicistico “omaggio” al relativismo di turno. Osservare negli occhi i giovani, infine, vuol dire anche ottenere una prospettiva privilegiata sull’Europa che si appresta a festeggiare i sessanta anni dei Trattati costitutivi e vive, allo stato attuale, una transizione a dir poco complicata. Il combinato disposto tra il Focus del presente numero della Rivista, le pubblicazioni di carattere multidisciplinare che l’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” ha già iniziato a diffondere e un articolato piano di ricerca empirica presso alcune tra le maggiori università italiane fornirà, nel nostro augurio, un quadro non banale sul “pianeta giovani”, in un’ottica comparativa e aperta a prospettive plurali.

Notizie

Le Primavere arabe sembrano un ricordo lontano, la pallida speranza dell’avvio di un processo di democratizzazione e di partecipazione sociale che non si è mai realizzato.

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail