Terrorismo di ispirazione religiosa

A cura di Francesco Alicino
Prefazione di Roberto Mazzola

Si è imposto nella quotidiana fatica dell’esperienza umana, nell’agenda del circo mediatico mondiale e nelle strategie comunicative di potenti macchine del consenso popolare. Ne è diventato il rumore di fondo, la cui intermittenza e intensità è tragicamente cadenzata dagli attentati che, dall’11 settembre 2001, si sono abbattuti in differenti aeree del pianeta. Segno evidente che, a quasi vent’anni dalla sua irruenta comparsa sulla scena occidentale ed europea, ha
dismesso i panni dell’emergenza acuta, con i suoi ristretti orizzonti temporali, per indossare gli abiti ossimorici dell’emergenza stabile e quasi permanente. Sono queste le premesse che hanno concepito, generato e animato il progetto di ricerca sul terrorismo di ispirazione religiosa. I risultati sono ora trasfusi in questo volume volto a comprendere, nel senso etimologico e primario del termine, l’odierna forma di eversione a vocazione deistica, nelle sue molteplici, multiformi dimensioni. Presupposto, questo, indispensabile per vagliare effetti, efficienze e carenze delle discipline legislative, delle strategie investigative e dei risvolti giudiziari tesi a contrastarne e pervenirne la carica lesiva. Il libro li ha esplorati inforcando gli occhiali della ragione laica e dello Stato costituzionale e di diritto.

La ricerca e la pubblicazione del volume sono state promosse e finanziate dall’Istituto di Studi Politici “S. Pio V”.

Casa editrice: Editrice APES

Related posts